ECTAS: Elenco delle Competenze del Turismo, dell’Arte e dello Spettacolo
Esperto di diagnostica e di scienze e tecnologie applicate ai beni culturali (Conservation scientist) (CP23)

Environmentalists monitor the forest with a solar powered field laboratory

Premessa: 

Schema elaborato in conformità ai requisiti indicati nel DM 244 del 20/05/2019 del MIBACT – allegato 6   ALLEGATO-6-DIAGNOSTA Per questa figura professionale il settore avanzato riporta anche la fascia di appartenenza (I, II o III)

Settore Base
Possono accedere al settore base:

diploma di laurea (DL) in Chimica, Fisica, Geologia, Biologia, Ingegneria dei Materiali, Scienze Geologiche, Scienze Ambientali, Scienze naturali, Biotecnologie indirizzo Biotecnologie industriali, Scienza dei materiali, con un numero di crediti inerenti la diagnostica e le scienze e la tecnologia applicate ai beni culturali equivalente ad almeno a 30 CFU

Settore Avanzato
Possono accedere al settore avanzato:

Esperto di diagnostica e di scienze e tecnologie applicate ai beni culturali I Fascia 8 livello EQF

Laurea magistrale in Scienze per la Conservazione dei Beni Culturali (LM-11) o Conservazione e restauro del patrimonio storico-artistico (12/S)

OPPURE
Laurea in Chimica, Fisica, Geologia, Biologia, Ingegneria dei Materiali, Scienze Geologiche, Scienze Ambientali con un numero di crediti minimi nelle discipline delle scienze applicate ai beni storico-artistici (GEO/07, 09; L-ART/02, 04; L-ANT/01,09; BIO/08; ICAR/19) equivalente a 96 CFU

OPPURE
Laurea Specialistica in Conservazione e restauro del patrimonio storico-artistico (12/S), Scienze Chimiche (62/S) o in Fisica (20/S) o in Scienza e Ingegneria dei Materiali (61/S) o in Biologia (6/S) o in Scienze geologiche (86/S) o in Scienze Geofisiche (85/S) o in Scienze e Tecnologie per l’Ambiente e il Territorio (82/S) con un numero di crediti minimi nelle discipline delle scienze applicate ai beni storico-artistici (GEO/07, 09; L-ART/02, 04; L-ANT/01,09; BIO/08; ICAR/19) equivalente a 96 CFU

OPPURE
Laurea Magistrale in Scienze per la Conservazione dei Beni Culturali (LM-11) o Biologia (LM-6) o in Fisica (LM-17) o in Scienza e Ingegneria dei Materiali (LM-53) o in Scienze Chimiche (LM-54) o in Scienze Geologiche (86/S) o in Scienze e Tecnologie Geologiche (LM-74) o in Scienze e Tecnologie per l’Ambiente e il Territorio (LM-75; 82/S) o in Scienze Geofisiche (LM-79; 85/S), con un numero di crediti minimi nelle discipline delle scienze applicate ai beni storico-artistici (GEO/07, 09; L-ART/02, 04; L-ANT/01,09; BIO/08; ICAR/19) equivalente a 96 CFU

INTEGRATE DA:
Dottorato di ricerca in argomento attinente alla diagnostica dei Beni Culturali, più almeno 24 mesi, anche non continuativi, di documentata esperienza (nel cui computo rientrano anche i tirocini compiuti in detta formazione di terzo livello nell’ambito delle attività caratterizzanti il profilo).

OPPURE

Master di II livello (biennale) in argomento attinente alla diagnostica dei Beni Culturali, più almeno 36 mesi, anche non continuativi, di documentata esperienza (nel cui computo rientrano anche i tirocini compiuti in detta formazione di terzo livello nell’ambito delle attività caratterizzanti il profilo).

OPPURE
almeno 48 mesi di esperienza professionale attinente alla diagnostica dei Beni Culturali a seguito di concorso pubblico presso il MiBAC o presso università e istituti di Alta Formazione per attività caratterizzanti il profilo, maturate alla data della pubblicazione del presente bando.

OPPURE
almeno cinque anni di documentata esperienza professionale attinente alla diagnostica dei Beni Culturali, anche non continuativa (nel cui computo rientrano anche i tirocini compiuti in detta formazione di livello II nell’ambito delle attività caratterizzanti il profilo), maturati alla data della pubblicazione del presente bando.

Esperto di diagnostica e di scienze e tecnologie applicate ai beni culturali II Fascia 7 livello EQF

Laurea magistrale in Scienze per la Conservazione dei Beni Culturali (LM-11) o Conservazione e restauro del patrimonio storico-artistico (12/S)

OPPURE
Laurea in Chimica, Fisica, Geologia, Biologia, Ingegneria dei Materiali, Scienze Geologiche, Scienze Ambientali con tesi specificamente riguardante i BB. CC. e con un numero di crediti minimi nelle discipline delle scienze applicate ai beni storico-artistici (GEO/07, 09; L-ART/02, 04; L-ANT/01,09; BIO/08; ICAR/19) equivalente a 96 CFU

OPPURE
Laurea Specialistica in Scienze Chimiche (62/S) o in Fisica (20/S) o in Scienza e Ingegneria dei Materiali (61/S) o in Biologia (6/S) o in Scienze geologiche (86/S) o in Scienze Geofisiche (85/S) o in Scienze e Tecnologie per l’Ambiente e il Territorio (82/S) con tesi specificamente riguardante i BB.CC. e con un numero di crediti minimi nelle discipline delle scienze applicate ai beni storico-artistici (GEO/07, 09; L-ART/02, 04; L-ANT/01,09; BIO/08; ICAR/19) equivalente a 96 CFU

OPPURE
Laurea Magistrale in Biologia (LM-6) o in Fisica (LM-17) o in Scienza e Ingegneria dei Materiali (LM-53) o in Scienze Chimiche (LM-54) o in Scienze e Tecnologie Geologiche (LM-74) o in Scienze e Tecnologie per l’Ambiente e il Territorio (LM-75) o in Scienze Geofisiche (LM-79), con tesi specificamente riguardante la diagnostica dei BB.CC. e con un numero di crediti minimi nelle discipline delle scienze applicate ai beni storico-artistici (GEO/07, 09; L-ART/02, 04; L-ANT/01,09; BIO/08; ICAR/19) equivalente a 96 CFU

INTEGRATE DA:
almeno 24 mesi, anche non continuativi, di documentata esperienza professionale nelle scienze applicate alla conservazione dei beni culturali (nel cui computo rientrano anche i tirocini compiuti in detta formazione di terzo livello nell’ambito delle attività caratterizzanti il profilo).

Esperto di diagnostica e di scienze e tecnologie applicate ai beni culturali III Fascia 6 livello EQF

Laurea triennale in Tecnologie per la conservazione e il restauro (L-43)

OPPURE
Laurea triennale in Beni Culturali con indirizzo tecnologico (L-01), con un numero di crediti inerenti la diagnostica e le scienze e la tecnologia applicate ai beni culturali equivalente ad almeno a 30 CFU

OPPURE
Laurea triennale (D.M. 270/04 ) in Scienze e Tecnologie Chimiche (L-27) o in Scienze e Tecnologie Fisiche (L-30) o in Scienze geologiche (L-34) o in Scienze Biologiche (L-13) o in Scienze e tecnologie per l’ambiente e la natura (L-32) o in Lauree in Biotecnologie (L-02) o in Lauree in Ingegneria Civile e Ambientale (L07) o in Lauree in Scienze e Tecnologie Farmaceutiche (L29), con un numero di crediti inerenti la diagnostica e le scienze e la tecnologia applicate ai beni culturali equivalente ad almeno a 30 CFU

OPPURE
Laurea triennale (DM 509/99) in Tecnologie per la conservazione e il restauro dei beni culturali (L41) o in Scienze della Terra L16 o in Scienze e tecnologie per l’ambiente e la natura L27 o in Scienze e tecnologie fisiche (L25) o in Scienze e tecnologie farmaceutiche (L24) o in Scienze e tecnologie chimiche (L21) o in Scienze biologiche (L12) con un numero di crediti inerenti la diagnostica e le scienze e la tecnologia applicate ai beni culturali equivalente ad almeno a 30 CFU

OPPURE

diploma di laurea (DL) in Chimica, Fisica, Geologia, Biologia, Ingegneria dei Materiali, Scienze Geologiche, Scienze Ambientali, Scienze naturali, Biotecnologie indirizzo Biotecnologie industriali, Scienza dei materiali, con un numero di crediti inerenti la diagnostica e le scienze e la tecnologia applicate ai beni culturali equivalente ad almeno a 30 CFU

INTEGRATE DA:
almeno 12 mesi, anche non continuativi, di documentata esperienza, anche non continuativa nelle scienze applicate alla conservazione dei beni culturali (nel cui computo rientrano anche i tirocini compiuti nella detta formazione di livello I e II nell’ambito delle attività caratterizzanti il profilo).

ne).

Per la richiesta di inserimento in ECTAS si veda la pagina: Come essere inseriti nell’Elenco ECTAS 

Ricerca sulla Banca Dati “Turismo, Arte e Spettacolo”

Strutture formative che rilasciano la competenza: CP22 Bibliotecario-strutture

Percorsi formativi che rilasciano la competenza: CP22 Bibliotecario-corsi

Professionisti in possesso della competenza: CP22 Bibliotecario-professionisti

Ulteriori Informazioni sulla Competenza: CP22 Bibliotecario

X
X